<script async src="//pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js"></script> <script> (adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-2153319944267299", enable_page_level_ads: true }); </script>

Panbrigante ricetta Dolci dopo il Tiggì

Alla ricetta dello Zelten alla trentina con zabaione caldo, ha risposto l’altro maestro pasticcere presente nella puntata di giovedì della trasmissione di cucina dedicata ai dolci dal titolo Dolci dopo il Tiggì che ha proposto la ricetta di un dolce tipico delle festività natalizie, il panbrigante, accompagnato da della frutta essiccata ed un buonissimo zabaione.

Dolci dopo il Tiggì - ricetta Panbrigante

Foto tratta dalla trasmissione di cucina Dolci dopo il Tiggì in onda su Rai Uno

Ma vediamo nel dettaglio adesso gli ingredienti utilizzati e il procedimento adottato per preparare questa buonissima e deliziosa ricetta dal titolo Panbrigante di cui vi forniamo, a fine post, anche il video per non perdervi neanche un passaggio di questa interessante ricetta.

Durata ricetta Panbrigante : 60 min

Ingredienti

Per l’impasto:
  • 200 g di mandorle
  • 200 g di nocciole
  • 200 g di fichi
  • 100 g di castagne
  • 200 g di uvetta
  • 100 g di cedro
  • 100 g di arancio
  • 200 g di farina 00
  • 200 g di miele
  • scorza di 1 arancia
  • scorza di 1 limone
  • 1/2 cucchiaino di cannella
  • 1 bacca di vaniglia
Per lo zabaione:
  • 50 g di zucchero semolato
  • 90 g di tuorlo
  • 25 g di farina 00
  • 187 g di marsala secco
  • 13 g di rum
Procedimento della ricetta Panbrigante

Sistemiamo la farina e gli aromi “a fontana” sul banco da lavoro. Aggiungiamo al centro il miele,  la vaniglia naturale e la frutta secca. Amalgamiamo impastando bene il tutto. Formiamo delle palline di pasta da 500 g o 1 kg, arrotoliamo, adagiamo su teglia con carta da forno ed inforniamo a 160°c per 45 minuti circa.

Prepariamo lo zabaione: scaldiamo il marsala, versiamolo nei tuorli miscelati in precedenza con lo zucchero e la farina, portiamo ad ebollizione e cuociamo. Uniamo il rum, raffreddiamo ed utilizziamo.

Assembliamo il dolce: sistemiamo su un piatto da portata degli avanzi di panettone natalizio, adagiamo sopra delle fette di panbrigante tagliate sottili. Decoriamo con zabaione di base e frutta secca e serviamo.

Video della ricetta Panbrigante per Dolci dopo il tiggì

Ecco il video della ricetta “Panbrigante ” tratta dal programma Dolci dopo il tiggì in onda tutti i giorni dal lunedì al sabato su Rai Uno!

Se la ricetta “Panbrigante ” del programma tv “Dolci dopo il tiggì” vi è piaciuta e l’avete cucinata anche voi, lasciate il vostro commento e datele il vostro voto, saremo ben contenti di riportare le vostre opinioni.

Alla ricetta dello Zelten alla trentina con zabaione caldo, ha risposto l’altro maestro pasticcere presente nella puntata di giovedì della trasmissione di cucina dedicata ai dolci dal titolo Dolci dopo il Tiggì che ha proposto la ricetta di un dolce tipico delle festività natalizie, il panbrigante, accompagnato da della frutta essiccata ed un buonissimo zabaione. ...

Review Overview

Vota questa ricetta

User Rating: Be the first one !
0

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.