<script async src="//pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js"></script> <script> (adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-2153319944267299", enable_page_level_ads: true }); </script>

Masterchef 7 | Strangozzi pomodorini e basilico ricetta Simone Scipioni

L’aspirante chef amatoriale Simone Scipioni, che ha partecipato come concorrente alla settima edizione della trasmissione di cucina di Sky dal titolo Masterchef condotta dai quattro insuperabili giudici (Antonino Cannavacciuolo, Antonia Klugmann, Bruno Barbieri e Joe Bastianich), ci ha proposto la ricetta di un primo piatto di pasta fresca a base di strangozzi, una pasta lunga a sezione rettangolare, tipica del comprensorio Folignate-Spoletino ma diffusa anche in tutta l’Umbria, una pasta che Simone conosce molto bene, servita con un cracker preparato con acqua filtrata di pomodorini, una brunoise di pomodorini e delle foglie di basilico a completare il piatto.

Masterchef Italia 7 - ricetta Strangozzi pomodorini e basilico di Simone Scipioni

Foto tratta dalla trasmissione di cucina Masterchef Italia 7 in onda su SKY

Ecco quindi nel dettaglio gli ingredienti e la preparazione di questo appetitoso piatto dal titolo Strangozzi pomodorini e basilico proposta per noi da Simone Scipioni nel corso della trasmissione di cucina dal titolo Masterchef Italia 7 in onda su Sky!

Durata ricetta Strangozzi pomodorini e basilico: 45 min

Ingredienti per 4 persone

  • Farina 00, 300 g
  • Pomodorini, 25
  • Basilico viola, 7-8 foglie
  • Basilico verde, 15 foglie
  • Zucchina, 1
  • Pane grattugiato, 4 cucchiai
  • Pane raffermo, 1 fetta
  • Olio evo
  • Sale
  • Pepe

Procedimento della ricetta Strangozzi pomodorini e basilico da Masterchef Italia 7

Impastiamo la farina con 150 ml di acqua e una presa di sale. Lavoriamo l’impasto fino a quando non è bello liscio e avvolgiamolo in pellicola. Lasciamo riposare.

Frulliamo i pomodorini con i due tipi di basilico, mettendone da parte qualche fogliolina per la presentazione. Aggiungiamo il pane raffermo a pezzi, un filo di olio evo, sale e pepe. Setacciamo il tutto e mettiamo da parte sia la polpa sia l’acqua colata.

Stendiamo l’impasto con un matterello, fino ad ottenere uno spessore di 1 mm. Ripieghiamo l’impasto sui lembi e tagliamolo a tagliatella, ad una larghezza di 0.5 mm. Nel frattempo, aggiungiamo all’acqua filtrata dei pomodorini il pane grattugiato e una macinata di pepe, fino a quando raggiungerà la consistenza di un impasto.

Versiamolo su una teglia da forno tra due fogli di carta forno e cuociamolo con un peso sopra a 200 °C per 20 minuti. La consistenza da raggiungere è quella di un cracker.

Ricaviamo la parte verde della zucchina e tagliamola prima a julienne e poi a brunoise. Ungiamo con un filo di olio evo. Nel frattempo, portiamo a ebollizione abbondante acqua salata con un filo di olio evo e lessiamo la pasta per 2 minuti. Scoliamo e condiamo con il pesto di pomodorini.

Impiattiamo in un cappello del prete disponendo un nido di pasta, un pezzo di cracker di fianco, la brunoise sopra e 2-3 foglioline di basilico come decorazione. Concludiamo con un filo di olio evo a crudo.

Se la ricetta “Strangozzi pomodorini e basilico” tratta dal programma tv di cucina Masterchef 7 vi è piaciuta e l’avete cucinata anche voi, lasciate il vostro commento e datele il vostro voto, saremo ben contenti di riportare le vostre opinioni. Per aiutarci a crescere e a continuare a fornirti ricette interessanti e gustose ti chiediamo la cortesia di disabilitare Adblock solo per il sito Cucina in Tv.

L’aspirante chef amatoriale Simone Scipioni, che ha partecipato come concorrente alla settima edizione della trasmissione di cucina di Sky dal titolo Masterchef condotta dai quattro insuperabili giudici (Antonino Cannavacciuolo, Antonia Klugmann, Bruno Barbieri e Joe Bastianich), ci ha proposto la ricetta di un primo piatto di pasta fresca a base di strangozzi, una pasta lunga ...

Review Overview

Ti è piaciuta questa ricetta? Lascia il tuo voto!

User Rating: Be the first one !
0

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.