<script async src="//pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js"></script> <script> (adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-2153319944267299", enable_page_level_ads: true }); </script>

Masterchef 7 | I ravioli di nonna Pina ricetta Francesco Rozza

L’aspirante chef amatoriale Francesco Rozza, che ha partecipato come concorrente alla settima edizione della trasmissione di cucina di Sky dal titolo Masterchef condotta dai quattro insuperabili giudici (Antonino Cannavacciuolo, Antonia Klugmann, Bruno Barbieri e Joe Bastianich), nella seconda mistery box della stagione ha dovuto preparare un piatto del riciclo partendo da un’altra portata avanzata ed assegnata ai concorrenti dai giudici. Francesco, utilizzando come base degli Avanzi di grigliata mista di carne con pomodori grigliati, ha proposto un ricco e gustoso primo piatto di pasta ripiena, dei ravioli la cui ricetta riprende quella della sua nonna Pina, ravioli farciti con un mix di carni grigliate tritate ed una salsa di pomodori gratinati, il tutto servito su una crema agrodolce di pomodorini e delle foglie di salvia fritte.

Masterchef Italia 7 - ricetta I ravioli di nonna Pina di Francesco Rozza

Foto tratta dalla trasmissione di cucina Masterchef Italia 7 in onda su SKY

Ecco quindi nel dettaglio gli ingredienti e la preparazione di questo appetitoso piatto dal titolo I ravioli di nonna Pina proposta per noi da Francesco Rozza nel corso della trasmissione di cucina dal titolo Masterchef Italia 7 in onda su Sky!

Durata ricetta I ravioli di nonna Pina: 45 min

Ingredienti per 4 persone

  • Avanzi di grigliata mista di carne con pomodori grigliati, 500 g
  • Pomodorini ciliegino, 20
  • Farina 00, 400 g
  • Uova, 4
  • Salvia, 12 foglie
  • Olio di semi
  • Olio evo
  • Sale
  • Pepe
  • Zucchero, un cucchiaio
  • Aceto di vino bianco, mezzo bicchiere

Procedimento della ricetta I ravioli di nonna Pina da Masterchef Italia 7

Porzioniamo gli avanzi di grigliata mista, rimuovendo eventuali parti non commestibili. Frulliamo i pomodori gratinati fino ad ottenere una crema. Maciniamo le carni, aggiungiamo la crema di pomodori, 2 uova, un filo di olio evo, sale e pepe e impastiamo fino a ottenere un composto omogeneo.

Portiamo a ebollizione l’acqua in una pentola, incidiamo i pomodorini e sbollentiamoli per 2 minuti. Mettiamoli subito in acqua e ghiaccio e sbucciamoli. Frulliamo i pomodorini, passiamoli al setaccio, mettiamo il composto in una padella con l’aceto, lo zucchero e un pizzico di sale e facciamo ridurre. Passiamo nuovamente al colino fino ad ottenere una crema omogenea.

Lavoriamo la farina e le uova fino ad ottenere un impasto omogeneo e lasciamo riposare qualche minuto. Tiriamo la pasta ad uno spessore di massimo 0.5 mm, porzioniamo in quadrati di circa 3 x 3 cm, posizioniamo il ripieno di carne e chiudiamo i ravioli. Cuociamoli in acqua bollente per 3-4 minuti, scoliamoli e condiamoli con un filo d’olio.

Riscaldiamo abbondante olio di semi in una casseruola e friggiamo le foglie di salvia per 2 minuti. Impiattiamo realizzando una striscia di crema agrodolce di pomodorini e disponendo i ravioli. Concludiamo con le foglie di salvia fritte.

Se la ricetta “I ravioli di nonna Pina” tratta dal programma tv di cucina Masterchef 7 vi è piaciuta e l’avete cucinata anche voi, lasciate il vostro commento e datele il vostro voto, saremo ben contenti di riportare le vostre opinioni. Per aiutarci a crescere e a continuare a fornirti ricette interessanti e gustose ti chiediamo la cortesia di disabilitare Adblock solo per il sito Cucina in Tv.

L’aspirante chef amatoriale Francesco Rozza, che ha partecipato come concorrente alla settima edizione della trasmissione di cucina di Sky dal titolo Masterchef condotta dai quattro insuperabili giudici (Antonino Cannavacciuolo, Antonia Klugmann, Bruno Barbieri e Joe Bastianich), nella seconda mistery box della stagione ha dovuto preparare un piatto del riciclo partendo da un’altra portata avanzata ed ...

Review Overview

Ti è piaciuta questa ricetta? Lascia il tuo voto!

User Rating: Be the first one !
0

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.