<script async src="//pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js"></script> <script> (adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-2153319944267299", enable_page_level_ads: true }); </script>

Masterchef 7 | Ravioli cinesi ricetta signora Wang

Dopo aver perso la prova in esterna ambientata nella Chinatown di Milano e dopo aver affrontato la prima sfida del pressure test che prevedeva la preparazione di un piccione ripieno, i concorrenti della squadra perdente hanno dovuto superare la seconda prova del pressure test che consisteva nel preparare quattro diversi tipi di ravioli cinesi seguendo i consigli dell’ospite, la signora Wang. Alla fine di questa dura prova, i concorrenti che si sono salvati sono stati Antonino, Ludovica e Rocco mentre Josè ha dovuto lasciare le cucine di MasterChef.

Masterchef Italia 7 - ricetta Ravioli cinesi di signora Wang

Foto tratta dalla trasmissione di cucina Masterchef Italia 7 in onda su SKY

Ecco quindi nel dettaglio gli ingredienti e la preparazione di questo appetitoso piatto dal titolo Ravioli cinesi proposta per noi da signora Wang nel corso della trasmissione di cucina dal titolo Masterchef Italia 7 in onda su Sky!

Durata ricetta Ravioli cinesi: 45 min

Ingredienti per 4 persone

  • Farina 00, 250 g
  • Trito di maiale, 50 g
  • Cavolo cinese, 50 g
  • Zenzero, 1 radice
  • Erba cipollina, 20 g
  • Gamberi, 50 g
  • Trito di manzo, 50 g
  • Rapa bianca, 50 g
  • Carota, 50 g
  • Sedano, 50 g
  • Funghi finferli, 50 g
  • Tofu, 50 g
  • Olio evo
  • Sale
  • Salsa di soia

Procedimento della ricetta Ravioli cinesi da Masterchef Italia 7

Lavoriamo la farina con 150 ml di acqua fino ad ottenere un impasto omogeneo e liscio. Avvolgiamo nella pellicola e lasciar riposare 5-10 minuti. Nel frattempo, prepariamo i 4 ripieni. Per la tipologia jiaozi mescoliamo il trito di maiale, il cavolo cinese finemente tritato un pezzo di radice di zenzero e l’erba cipollina tagliata finemente.

Per la tipologia xiaolongbao puliamo i gamberi, priviamoli del carapace e battiamoli al coltello. Per la tipologia shiuijao, mescoliamo il trito di manzo, la rapa bianca precedentemente bollita per qualche minuto e un pezzo di radice di zenzero tagliati finemente.

Per la tipologia laoshujiao, tritiamo finemente le carote, il sedano, i funghi finferli e il tofu. Stendiamo la pasta con il matterello specifico e dosiamo i ripieni: per ognuno di essi occorre circa un cucchiaio di ripieno.

Coppiamo la pasta con un ring circolare, realizziamo 16 ravoli, (4 per ogni tipo) e procediamo con le relative chiusure: per lo jiaozi, realizziamo una mezza luna con piccole pieghe, per lo xiaolongbao dei fagottini avvolti in alto, per lo shiuijao una mezza luna senza con il lembo superiore schiacciato e per i laoshujiao un ovale con piccole pieghe sul centro, ottenute piegando i lembi dell’impasto intorno ad un dito.

Prepariamo la vaporiera e cuociamo i ravioli quando il vapore è attivo: 8 minuti per quelli di maiale, 7 per quelli di gamberi e 6 per quelli di manzo e quelli vegetariani. Serviamo accompagnando con salsa di soia.

Se la ricetta “Ravioli cinesi” tratta dal programma tv di cucina Masterchef 7 vi è piaciuta e l’avete cucinata anche voi, lasciate il vostro commento e datele il vostro voto, saremo ben contenti di riportare le vostre opinioni. Per aiutarci a crescere e a continuare a fornirti ricette interessanti e gustose ti chiediamo la cortesia di disabilitare Adblock solo per il sito Cucina in Tv.

Dopo aver perso la prova in esterna ambientata nella Chinatown di Milano e dopo aver affrontato la prima sfida del pressure test che prevedeva la preparazione di un piccione ripieno, i concorrenti della squadra perdente hanno dovuto superare la seconda prova del pressure test che consisteva nel preparare quattro diversi tipi di ravioli cinesi seguendo ...

Review Overview

Ti è piaciuta questa ricetta? Lascia il tuo voto!

User Rating: Be the first one !
0

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.