<script async src="//pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js"></script> <script> (adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-2153319944267299", enable_page_level_ads: true }); </script>

Prova del Cuoco | Pescatrice con lardo e patate ricetta Pascucci

Un ricco e raffinato secondo piatto ovviamente a base di pesce quello che ci ha proposto quest’oggi il maestro di cucina esperto nella preparazione di piatti a base di pesce, cioè Gianfranco Pascucci che, in questa ricca ed interessante puntata di giovedì 16 novembre della trasmissione La Prova del Cuoco, ci ha deliziato proponendoci la ricetta di un piatto a base di bocconcini di rana pescatrice che lo chef stellato ha insaporito con delle fette di lardo e delle patate lesse profumate.

La Prova del Cuoco - Pescatrice con lardo e patate ricetta Gianfranco Pascucci

Foto tratta dalla trasmissione La Prova del Cuoco in onda su Rai Uno

Ma vediamo nel dettaglio adesso gli ingredienti utilizzati e il procedimento adottato da Gianfranco Pascucci per preparare questa buonissima e deliziosa ricetta dal titolo Pescatrice con lardo e patate di cui vi forniamo, a fine post, anche il video per non perdervi neanche un passaggio di questa interessante ricetta.

Durata ricetta Pescatrice con lardo e patate: 40 min

Ingredienti

  • 300 g di bocconcini di pescatrice
  • 150 g di patate lessate e schiacciate
  • 1 pomodoro
  • 10 fette di lardo
  • 4 foglie di bieta
  • foglia di alloro
  • timo
  • aglio
  • rosmarino
  • olio evo

Procedimento della ricetta Pescatrice con lardo e patate di Gianfranco Pascucci

Ricaviamo dei filetti dalla rana pescatrice. Tagliamo a cubettoni, in modo da ottenere dei bocconcini. Scottiamo quest’ultimi in padella con olio, rosmarino, peperoncino fresco, alloro e dei pomodori appena appassiti in forno. Aggiustiamo di sale e pepe.

Con gli scarti, possiamo preparare un brodo. Mettiamo gli scarti in un pentolino con uno spicchio d’aglio ed un filo d’olio. Saliamo e lasciamo cuocere circa 15 minuti. Otterremo un sughetto da filtrare e far ridurre ulteriormente sul fuoco.

Ne versiamo un po’ in padella, con i bocconcini di rana pescatrice. Se non vogliamo preparare il sugo, usiamo semplicemente dell’acqua calda. Lasciamo cuocere per 5 minuti circa.

Scottiamo, per pochi secondi, la bieta in acqua bollente e con un filo d’olio. La scoliamo e la raffreddiamo rapidamente in acqua ghiacciata. La condiamo con poco succo di limone.

Lessiamo delle patate, le schiacciamo e le condiamo con olio riscaldato con aglio e rosmarino. Su un piatto, creiamo un fondo di patate schiacciate e condite. Adagiamo sopra la bieta condita. Quindi finiamo con i bocconcini di pescatrice. Completiamo con del lardo affettato fine.

Video della ricetta Pescatrice con lardo e patate di Gianfranco Pascucci per La Prova del Cuoco

Ecco il video della ricetta “Pescatrice con lardo e patate” cucinata da Gianfranco Pascucci tratta dal programma La Prova del Cuoco in onda tutti i giorni dal lunedì al venerdì su Rai Uno! Se non riesci a vedere il video postato qui di seguito, il problema potrebbe essere dovuto al fatto che stai bloccando il sito Cucina in Tv con un software Adblock. Per vedere il video e per aiutarci a crescere e a continuare a fornirti ricette interessanti e gustose ti chiediamo la cortesia di disabilitare Adblock solo per questo sito.

Se la ricetta “Pescatrice con lardo e patate” di Gianfranco Pascucci tratta dal programma tv “La Prova del Cuoco” vi è piaciuta e l’avete cucinata anche voi, lasciate il vostro commento e datele il vostro voto, saremo ben contenti di riportare le vostre opinioni.

Un ricco e raffinato secondo piatto ovviamente a base di pesce quello che ci ha proposto quest’oggi il maestro di cucina esperto nella preparazione di piatti a base di pesce, cioè Gianfranco Pascucci che, in questa ricca ed interessante puntata di giovedì 16 novembre della trasmissione La Prova del Cuoco, ci ha deliziato proponendoci la ...

Review Overview

Ti è piaciuta questa ricetta? Lascia il tuo voto!

User Rating: Be the first one !
0

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.