Prova del Cuoco | Triangoli rossi con melanzane e bufala ricetta Spisni

Oggi la nostra amica Alessandra Spisni, dopo averci deliziato la settimana scorsa con la ricetta delle Mezzelune di ricotta e mortadella con pomodorini, ha voluto proporre, in questa ricca ed interessante puntata di lunedì 21 maggio della trasmissione di cucina La Prova del Cuoco, la ricetta di un appetitoso e ricco primo piatto di pasta fresca ripiena. Alessandra ha infatti confezionato per noi dei gustosi e prelibati triangoli di colore rossi per via dell’aggiunta del concentrato di pomodoro alla classica sfoglia, triangoli farciti con un composto a base di mozzarella di bufala e melanzane violette, il tutto condito con un semplice sugo di pomodori e aglio.

La Prova del Cuoco - Triangoli rossi con melanzane e bufala ricetta Alessandra Spisni
Foto tratta dalla trasmissione La Prova del Cuoco in onda su Rai Uno

Ma vediamo nel dettaglio adesso gli ingredienti utilizzati e il procedimento adottato da Alessandra Spisni per preparare questa buonissima e deliziosa ricetta dal titolo Triangoli rossi con melanzane e bufala di cui vi forniamo, a fine post, anche il video per non perdervi neanche un passaggio di questa interessante ricetta.

Durata ricetta Triangoli rossi con melanzane e bufala: 80 min

Ingredienti

  • 3 uova,
  • 350 g di farina,
  • 1 cucchiaio di doppio concentrato di pomodoro,
  • 1 melanzana violetta tonda grande,
  • olio extravergine d’oliva,
  • 150 g di mozzarella di bufala,
  • 300 g di pomodori rossi,
  • un mazzolino di basilico,
  • 1 spicchio d’aglio,
  • sale e pepe

Procedimento della ricetta Triangoli rossi con melanzane e bufala di Alessandra Spisni

Impastiamo la sfoglia rossa unendo la farina, le uova e il cucchiaio di concentrato. Amalgamiamo fino ad ottenere un panetto omogeneo e lasciamo da parte.

Laviamo, peliamo e tagliamo la melanzana viola a piccoli cubetti. Mettiamo a bagno in abbondantemente acqua salata. Trascorsa mezz’ora sciacquiamo, scoliamo e condiamo con un po’ di olio extravergine d’oliva.

Mettiamo le melanzane su un foglio di carta da forno, chiudiamo in un cartoccio e inforniamo a 200° per circa 20 minuti. Togliamo dal forno e raccogliamo in una terrina, condiamo con la mozzarella di bufala sbriciolata a piccoli pezzetti con le mani.

Aggiustiamo di sale e di pepe. Riprendiamo la sfoglia, tiriamola e tagliamo i quadretti con il mattarello tagliapasta. Distribuiamo il ripieno su ogni quadratino.

Confezioniamo i triangoli chiudendo il ripieno al centro e premiamo bene i bordi per evitare che fuoriesca in cottura. Confezioniamo tutti i triangoli e facciamoli asciugare sul tagliere.

A parte prepariamo una concassè di pomodori e condiamola con uno spicchio d’aglio e il basilico spezzato con le mani. Cuociamo i triangoli in acqua bollente salata e una volta scolati versiamoli nella terrina con il condimento. Serviamo subito.

Video della ricetta Triangoli rossi con melanzane e bufala di Alessandra Spisni per La Prova del Cuoco

Ecco il video della ricetta “Triangoli rossi con melanzane e bufala” cucinata da Alessandra Spisni tratta dal programma La Prova del Cuoco in onda tutti i giorni dal lunedì al venerdì su Rai Uno! Se non riesci a vedere il video postato qui di seguito, il problema potrebbe essere dovuto al fatto che stai bloccando il sito Cucina in Tv con un software Adblock. Per vedere il video e per aiutarci a crescere e a continuare a fornirti ricette interessanti e gustose ti chiediamo la cortesia di disabilitare Adblock solo per questo sito.

Se la ricetta “Triangoli rossi con melanzane e bufala” di Alessandra Spisni tratta dal programma tv “La Prova del Cuoco” vi è piaciuta e l’avete cucinata anche voi, lasciate il vostro commento e datele il vostro voto, saremo ben contenti di riportare le vostre opinioni.

Check Also

Il dolce mondo di Renato - ricetta Pastiera napoletana di Renato Ardovino

Il dolce mondo di Renato | Pastiera napoletana ricetta Renato Ardovino

Ingredienti, procedimento e video della ricetta Pastiera napoletana di Renato Ardovino per la trasmissione Il dolce mondo di Renato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.