Masterchef 6 | Gnocchi di pane con ragù materano menù squadra rossa ricetta Margherita Russo

L’aspirante chef amatoriale Margherita Russo, che ha partecipato come concorrente alla sesta edizione della trasmissione di cucina di Sky dal titolo Masterchef condotta dai quattro insuperabili giudici (Antonino Cannavacciuolo, Carlo Cracco, Bruno Barbieri e Joe Bastianich), nella prima prova in esterna in quel di Matera a capo della squadra rossa (formata da Alain, Antonella, Barbara, Daniele, Gloria, Marco M., Maria e Mariangela) ha preparato, come seconda ricetta del menù richiesto, un tipico primo piatto della tradizione gastronomica materana, dei gnocchi preparati con del pane di Matera conditi con un tipico ragù materano.

Masterchef Italia 6 - ricetta Gnocchi di pane con ragù materano menù squadra rossa di Margherita Russo
Foto tratta dalla trasmissione di cucina Masterchef Italia 6 in onda su SKY

Ecco quindi nel dettaglio gli ingredienti e la preparazione di questo appetitoso piatto dal titolo Gnocchi di pane con ragù materano menù squadra rossa proposta per noi da Margherita Russo nel corso della trasmissione di cucina dal titolo Masterchef Italia 6 in onda su Sky!

Durata ricetta Gnocchi di pane con ragù materano menù squadra rossa: 180 min

Ingredienti per 4 persone

  • Polpa di manzo 250 g
  • Spalla di agnello 250 g
  • Lonza di maiale 250 g
  • Cipolla 1 grossa
  • Aglio 1 spicchio Peperoncino piccante 1
  • Vino rosso 1 bicchiere
  • Polpa di pomodoro 600 g
  • Pane di Matera raffermo 250 g
  • Cacioricotta lucana 200 g
  • Ricotta vaccina 200 g
  • Uova 2
  • Farina 00 60 g
  • Basilico 6-8 foglie
  • Salvia 1-2 rametti
  • Timo 1 rametto
  • Olio evo
  • Sale

Procedimento della ricetta Gnocchi di pane con ragù materano menù squadra rossa da Masterchef Italia 6

Puliamo le carni eliminando le parti più grasse, quindi tagliamole a dadini. Sbucciamo le cipolle, tritiamole grossolanamente e facciamole soffriggere in una casseruola con olio, l’aglio, sbucciato e tritato, e peperoncino a piacere.

Uniamo la carne e facciamola colorire bene su fiamma vivace, poi sfumiamo con il vino. Aggiungiamo anche la polpa di pomodoro e il basilico, insaporiamo con poco sale, abbassiamo la fiamma e cuociamo il ragù a lungo, mescolando ogni tanto, anche per 2-3 ore. Se la preparazione si asciugasse eccessivamente, bagniamo con poca acqua calda.

Nel frattempo, togliamo la crosta dal pane e ammorbidiamo la mollica in acqua per circa 30 minuti. Strizziamolo bene e sminuzziamolo con le mani, quindi amalgamiamolo con circa metà della cacioricotta grattugiata, la ricotta, le uova, la farina e qualche foglia di salvia e di timo. Lavoriamo bene il composto con le mani fino a ottenere un impasto granuloso, ma omogeneo. Lasciamolo riposare in un luogo fresco.

Prendiamo una piccola porzione di impasto e ricaviamo tanti gnocchetti rotondi, piuttosto piccoli, allineandoli a mano a mano sul piano di lavoro leggermente infarinato. Trasferiamo il ragù di carne giunto a cottura in una grande padella.

Cuociamo gli gnocchi di pane in abbondante acqua bollente salata per circa 2 minuti. Scoliamoli con la schiumarola e trasferiamoli subito nella padella con il ragù, aggiungendo anche qualche cucchiaio dell’acqua di cottura degli gnocchi.

Saltiamo per qualche minuto gli gnocchi con il sugo su fiamma vivace, mescolando delicatamente con un cucchiaio di legno. Distribuiamo il gnocchi nei piatti e completiamo con il restante cacioricotta grattugiato, guarnendo a piacere con una fogliolina di basilico.

Se la ricetta “Gnocchi di pane con ragù materano menù squadra rossa” tratta dal programma tv di cucina Masterchef 6 vi è piaciuta e l’avete cucinata anche voi, lasciate il vostro commento e datele il vostro voto, saremo ben contenti di riportare le vostre opinioni.

Check Also

Il dolce mondo di Renato - ricetta Pastiera napoletana di Renato Ardovino

Il dolce mondo di Renato | Pastiera napoletana ricetta Renato Ardovino

Ingredienti, procedimento e video della ricetta Pastiera napoletana di Renato Ardovino per la trasmissione Il dolce mondo di Renato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.