Masterchef 7 | Nella rete ricetta Valerio Braschi

Dopo la mistery box incentrata sul tema della cucina senza sprechi che ha visto trionfare Giovanna, il terzo invention test di questa settima edizione di MasterChef Italia ha avuto come tema centrale l’alta cucina rappresentata dall’ospite d’eccezione di questa puntata, cioè il giovanissimo e simpaticissimo Valerio Braschi, vincitore della passata edizione di MasterChef. Valerio ha proposto tre suoi originali e gustosi piatti (Nella rete, Restaurazione, Anatra con vongole e cranberry) lasciando a Giovanna la possibilità di scegliersi il piatto e di assegnare le tre portate a 6 concorrenti. Dopo averci proposto la ricetta dell’Anatra con vongole e cranberry e il primo piatto di cappelletti, il terzo ed ultimo piatto proposto da Valerio Braschi si intitola nella rete ed è un gustoso risotto insaporito con triglie, merluzzetti, gamberi e seppioline, completato con lische croccanti e seppioline shabu shabu.

Masterchef Italia 7 - ricetta Nella rete di Valerio Braschi
Foto tratta dalla trasmissione di cucina Masterchef Italia 7 in onda su SKY

Ecco quindi nel dettaglio gli ingredienti e la preparazione di questo appetitoso piatto dal titolo Nella rete proposta per noi da Valerio Braschi nel corso della trasmissione di cucina dal titolo Masterchef Italia 7 in onda su Sky!

Durata ricetta Nella rete: 60 min

Ingredienti per 4 persone

  • Riso Carnaroli, 400 g
  • Triglia, 2
  • Merluzzetto, 2
  • Seppioline, 3
  • Gamberi, 8
  • Brandy, 1 bicchiere
  • Farina 00, 50 g
  • Burro, 100 g
  • Acqua frizzante, 25 ml
  • Germogli sakura
  • Cipolla, ½
  • Sedano, 1 costa
  • Scalogno, 1
  • Carota, 1
  • Olio evo
  • Olio di arachidi
  • Sale
  • Pepe

Procedimento della ricetta Nella rete da Masterchef Italia 7

Sgusciamo i gamberi, eliminiamo il filetto nero e tagliamoli in quattro pezzi. Puliamo e sfilettiamo i pesci conservando teste, carapaci e lische.

Sciogliamo 30 g di burro in una casseruola, uniamo le verdure e lasciamo insaporire. Aggiungiamo le teste dei pesci e metà delle teste dei gamberi e lasciamo andare ancora qualche minuto. Copriamo con l’acqua fredda, portiamo a ebollizione, schiumiamo e cuociamo per circa 20 minuti.

Tritiamo finemente la cipolla con un filo di olio evo, aggiungiamo il riso, tostiamo e sfumiamo col brandy. Passiamo il fumetto al colino e aggiungiamolo poco a poco al riso, portando a cottura. Nel frattempo, prepariamo il burro ai crostacei portando il burro a temperatura ambiente.

Frulliamo le teste dei gamberi rimaste private degli occhi, un goccio di acqua frizzante e un filo di olio evo. Passiamo al colino e montiamole in planetaria col burro a pomata. Facciamo raffreddare in frigorifero.

Spegniamo il risotto, uniamo i filetti di pesce e i gamberi tagliati a tartare e mantechiamo col burro ai crostacei. Copriamo e lasciamo riposare. Nel frattempo, infariniamo le lische, friggiamole in abbondante olio di semi a 160 °C, asciughiamole e passiamole in forno a 180 °C per qualche minuto.

Prepariamo le seppioline shabu shabu tagliandole a listarelle e immergendole nel brodo con l’ausilio di una schiumarola per alcuni secondi. Scoliamo e teniamo da parte. Impiattiamo il risotto con i suoi pesci, le lische croccanti, le seppioline shabu shabu senza mantecarle e un giro sottile di olio evo a crudo.

Se la ricetta “Nella rete” tratta dal programma tv di cucina Masterchef 7 vi è piaciuta e l’avete cucinata anche voi, lasciate il vostro commento e datele il vostro voto, saremo ben contenti di riportare le vostre opinioni. Per aiutarci a crescere e a continuare a fornirti ricette interessanti e gustose ti chiediamo la cortesia di disabilitare Adblock solo per il sito Cucina in Tv.

Post suggerito

È sempre mezzogiorno - ricetta Straccetti di tacchino in agrodolce di zia Cri

È sempre mezzogiorno | Straccetti di tacchino in agrodolce ricetta zia Cri

Ingredienti, procedimento e video della ricetta Straccetti di tacchino in agrodolce di zia Cri per la trasmissione di cucina È sempre mezzogiorno su Rai Uno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.