Risotto di spezzatino di ossobuco ricetta Filippo da MasterChef 4

Un buonissimo risotto alla milanese molto elaborato e saporito quello che ci ha proposto Filippo, concorrente della quarta edizione della trasmissione di cucina di Sky dal titolo Masterchef. Filippo, infatti, sotto lo sguardo attento degli inflessibili giudici di gara di Masterchef 4, cioè Carlo Cracco, Bruno Barbieri e Joe Bastianich, ha preparato un risotto alla milanese con zafferano condito con patate viola e uno spezzatino realizzato con ossobuco da leccarsi i baffi.

Masterchef 4 - ricetta Risotto di spezzatino di ossobuco di Filippo
Foto tratta dalla trasmissione di cucina Masterchef in onda su Sky

Ecco quindi nel dettaglio gli ingredienti e la preparazione di questo appetitoso piatto dal titolo Risotto di spezzatino di ossobuco proposta per noi nel corso della trasmissione di cucina dal titolo MasterChef in onda su Sky!

Durata ricetta Risotto di spezzatino di ossobuco: 75 min

Ingredienti per 4 persone

  • ossobuco, 4
  • riso carnaroli, 300 gr
  • pistilli di zafferano, 20
  • sedano, 1
  • carota, 2
  • cipolla, 2
  • chiodi di garofano, 6
  • patate viola, 4
  • parmigiano, 200 gr
  • vino, 1 litro
  • prezzemolo, q.b.
  • rosmarino
  • limone, 1
  • aglio, 1
  • scalogno, 1
  • sale
  • olio evo
  • pepe nero
  • pepe bianco
  • burro, q.b.
  • timo

Procedimento della ricetta Risotto di spezzatino di ossobuco da MasterChef

Tagliamo a mirepoix due coste di sedano e una carota, tagliamo mezza cipolla e infiliamo i chiodi di garofano, mettiamo in acqua fredda e portiamo ad ebollizione, facciamo ridurre della metà.

Pariamo gli ossibuchi dividendo l’osso dalla carne, puliamo accuratamente l’osso esterno senza rimuovere il midollo e inforniamo gli ossi a 180°C per circa 25 minuti.

Tagliamo la carne a cubetti di circa ½ cm, prepariamo un soffritto molto piccolo di sedano carota e cipolla e rosolarvi lo spezzatino; appena avrà preso colore bagniamo con il vino e ripetiamo l’operazione fino ad esaurimento del vino. La carne dovrà risultare morbida dentro e croccante fuori. A fine cottura aggiustiamo di sale e pepe bianco.

Peliamo le patate viola, ridurle a cubetti e facciamole bollire in poca acqua. Una volta cotte, schiacciamole con l’aiuto di uno schiaccia patate e condiamole con timo, sale e pepe nero, poniamo il composto tra due fogli di carta da forno e con l’aiuto di un matterello tiriamolo a velo finissimo. Inforniamo con tutta la carta a 180° per un’ora. Tiriamo fuori e mettiamo da parte.

Rosoliamo lo scalogno finemente tritato con poco burro, tostiamo il riso, e facciamolo cuocere con il brodo vegetale precedentemente filtrato; a metà cottura uniamo lo zafferano precedentemente messo a bagno in un bicchierino d’acqua e un cucchiaio dello spezzatino, continuiamo la cottura e aggiustate di sale e pepe. Mantechiamo il riso con parmigiano e burro e lasciamo riposare qualche minuto prima di Impiattare.

Prepariamo la gremolada con un trito finissimo di limone, aglio, prezzemolo e rosmarino. Impiattiamo per primo il riso con l’aiuto di un coppa pasta, poi lo spezzatino. Posizioniamo l’ossobuco al centro, condiamo con la gremolada, prendiamo alcune chips di patata viola e mettiamole intorno al risotto con qualche pistillo di zafferano secco, metterne un’altra al centro del risotto vicino all’ossobuco, versiamo un goccio di fondo di cottura della carne, spolveriamo con pepe nero, poco prezzemolo, serviamo caldo.

Se la ricetta “Risotto di spezzatino di ossobuco” tratta dal programma tv “MasterChef 4” vi è piaciuta e l’avete cucinata anche voi, lasciate il vostro commento e datele il vostro voto, saremo ben contenti di riportare le vostre opinioni.

Check Also

Cotto e mangiato - Focaccia decorata ricetta Tessa Gelisio

Cotto e Mangiato | Focaccia decorata ricetta Tessa Gelisio

Ingredienti, procedimento e video della ricetta Focaccia decorata di Tessa Gelisio per la trasmissione di cucina Cotto e Mangiato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.