<script async src="//pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js"></script> <script> (adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-2153319944267299", enable_page_level_ads: true }); </script>

La Prova del Cuoco | Spirali di cannelloni con salsa di peperoni arrostiti ricetta Riccardo Carnevali

Nella puntata di mercoledì 10 ottobre della trasmissione di cucina La Prova del cuoco condotta da Elisa Isoardi, lo chef Riccardo Carnevali, dovendo rivisitare un piatto della tradizione gastronomica italiana come i cannelloni, ci ha proposto l’interessante e gustosa ricetta delle spirali di cannelloni farcite con un composto a base di bieta e ricotta, il tutto poi servito con una salsa di peperoni arrostiti.

La Prova del Cuoco - ricetta Spirali di cannelloni con salsa di peperoni arrostiti di Riccardo Carnevali

Foto tratta dalla trasmissione di cucina La Prova del Cuoco in onda su RaiUno

Ecco quindi nel dettaglio gli ingredienti e la preparazione di questo appetitoso piatto dal titolo Spirali di cannelloni con salsa di peperoni arrostiti proposto per noi da Riccardo Carnevali nel corso della trasmissione di cucina dal titolo La Prova del Cuoco in onda su RaiUno!

Durata ricetta Spirali di cannelloni con salsa di peperoni arrostiti: 30 min

Ingredienti

  • 175 g uova intere,
  • 225 g farina,
  • 1/2 latte,
  • 700 g foglie di biete,
  • 500 g ricotta,
  • 2 uova,
  • 100 g formaggio grattugiato,
  • noce moscata,
  • 150 g prosciutto crudo,
  • 4 peperoni rossi,
  • burro q.b.,
  • aglio,
  • olio evo,
  • sale,
  • pepe,
  • salvia

Procedimento della ricetta Spirali di cannelloni con salsa di peperoni arrostiti da La Prova del Cuoco

Con le uova, la farina e il latte creiamo una pastella con l’aiuto di un frullatore ad immersione. In un padellino imburrato versiamo la pastella con un mestolino in quantità giusta per coprire il fondo.

Cuociamo le crespelle da ambo i lati e mettiamole da parte. Scottiamo le foglie di bieta con un dito d’acqua in padella con un coperchio. Condiamo le biete con olio, sale e pepe. Amalgamiamo ricotta, formaggio grattugiato, uova, sale e pepe.

Rosoliamo il prosciutto in padella senza ulteriori grassi. Arrostiamo i peperoni su piastra (o in forno), quindi eliminiamo la buccia ed i semi.

Rosoliamo velocemente mezzo spicchio d’aglio tritato con un paio di foglie di salvia e ripassiamo le falde di peperone per farla asciugare leggermente, quindi poniamo in frullatore ed emulsioniamo con qualche cucchiaio di extravergine a crudo.

Prendiamo le crespelle e su di ognuna poniamo un po’ di bieta, dei ciuffi di farcia alla ricotta e prosciutto croccante sminuzzato.

Arrotoliamo le crespelle farcite, tagliamole a rondelle, disponiamole in una pirofila su una base di salsa ai peperoni grigliati e passiamole in forno a gratinare spolverizzate di formaggio grattugiato.

Video della ricetta Spirali di cannelloni con salsa di peperoni arrostiti di Riccardo Carnevali

Qui di seguito trovi il video per vedere tutti i passaggi utilizzati da Riccardo Carnevali per realizzare la ricetta Spirali di cannelloni con salsa di peperoni arrostiti tratta dal suo programma di cucina La Prova del Cuoco in onda su RaiUno

Se la ricetta “Spirali di cannelloni con salsa di peperoni arrostiti” tratta dal programma tv di cucina La Prova del Cuoco vi è piaciuta e l’avete cucinata anche voi, lasciate il vostro commento e datele il vostro voto, saremo ben contenti di riportare le vostre opinioni.

Nella puntata di mercoledì 10 ottobre della trasmissione di cucina La Prova del cuoco condotta da Elisa Isoardi, lo chef Riccardo Carnevali, dovendo rivisitare un piatto della tradizione gastronomica italiana come i cannelloni, ci ha proposto l’interessante e gustosa ricetta delle spirali di cannelloni farcite con un composto a base di bieta e ricotta, il ...

Review Overview

Ti è piaciuta questa ricetta? Lascia il tuo voto!

User Rating: Be the first one !
0

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.