Masterchef 6 | Le porte del paradiso ricetta Marco Vandoni

L’aspirante chef amatoriale e concorrente di MasterChef 6 Marco Vandoni, dopo la prova mistery box incentrata sulla preparazione di piatti utilizzando ingredienti definiti sex killer, cioè ammazza passione, per l’invention test utilizzando come ingredienti della ricetta scampi, pesce San Pietro, mandorle, pane in cassetta, dragoncello, liquirizia, pomodori, rapa bianca e arancia (ingredienti di un piatto dello chef stellato Heinz Beck scelti da Valerio vincitore della mistery box), ci ha proposto la buonissima ricetta di un secondo piatto a base di pesce di media difficoltà dal titolo Le porte del paradiso di cui troverete ingredienti e procedimento scritti qui di seguito mentre, qui sotto, trovate l’immagine del piatto servito in tavola e sottoposto al giudizio dei 4 giudici (Antonino Cannavacciuolo, Carlo Cracco, Bruno Barbieri e Joe Bastianich) di MasterChef 6. Questo piatto è stato giudicato dai 4 giudici come uno dei tre peggiori della prova.

Masterchef Italia 6 - ricetta Le porte del paradiso di Marco Vandoni
Foto tratta dalla trasmissione di cucina Masterchef Italia 6 in onda su SKY

Ecco quindi nel dettaglio gli ingredienti e la preparazione di questo appetitoso piatto dal titolo Le porte del paradiso proposta per noi da Marco Vandoni nel corso della trasmissione di cucina dal titolo Masterchef Italia 6 in onda su Sky!

Durata ricetta Le porte del paradiso: 45 min

Ingredienti per 4 persone

  • Pomodorini, 12-16
  • Pane in cassetta, 6 fette
  • Scampi, 16
  • Rape bianche, 4
  • Cipolla, 1
  • Scalogni, 2
  • Arance, 2
  • Liquirizia in polvere, 50 g
  • Pesce San Pietro, 1
  • Mandorle, 100 g
  • Dragoncello, 1 mazzetto
  • Olio evo
  • Sale
  • Pepe nero

Procedimento della ricetta Le porte del paradiso da Masterchef Italia 6

Tagliamo i pomodorini a metà, cospargiamoli con sale grosso, insaporiamo con pepe e olio, quindi inforniamo a 180 °C per circa 40 minuti, fino a quando saranno rugosi e asciutti.

Schiacciamo 4 fette di pane con il mattarello per ottenere altrettanti fogli sottili. Bagniamoli con olio, saliamoli e avvolgiamo ciascuna fetta intorno a un coppapasta triangolare. Inforniamo a 180°C per circa 20 minuti.

Puliamo gli scampi e separiamo la polpa dai carapaci. Riduciamo in tartare la polpa e mettiamola a marinare in una ciotola con la rapa, pulita e centrifugata, olio, sale e pepe. Tritiamo finemente la cipolla e gli scalogni e facciamoli soffriggere in una piccola casseruola con un filo d’olio.

Uniamo i carapaci degli scampi, il dragoncello, del succo d’arancia, sale, pepe, la liquirizia e poca acqua. Una volta ottenuta una bisque, passiamola al colino e rimettiamola nella casseruola. Aggiungiamo 2 fette di pane, lasciamo insaporire brevemente, quindi frulliamo e passiamo nuovamente al colino per ottenere una crema omogenea.

Puliamo il pesce e sfilettiamolo. Mettiamo i filetti a marinare con olio, sale, succo d’arancia e abbondante pepe. Tostiamo le mandorle intere in padella con un filo d’olio e poco sale. Togliamo il pane dal forno e sfiliamolo delicatamente dai coppapasta, facendo attenzione a non spezzarlo.

Cuciniamo i filetti di San Pietro per un minuto in una padella molto calda con un filo d’olio. Distribuiamo la crema di bisque nei piatti e adagiamo intorno i pomodorini confit e la mandorle.

Appoggiamo i filetti di San Pietro al centro e disponiamo di fianco la tartare di scampi, aiutandosi con un piccolo coppapasta rotondo. Completiamo con il pane al forno in verticale vicino al pesce.

Se la ricetta “Le porte del paradiso” tratta dal programma tv di cucina Masterchef 6 vi è piaciuta e l’avete cucinata anche voi, lasciate il vostro commento e datele il vostro voto, saremo ben contenti di riportare le vostre opinioni.

Post suggerito

Fatto in casa per voi - ricetta fricco di Benedetta Rossi

Fatto in casa per voi | Friccò ricetta Benedetta Rossi

Ingredienti, procedimento e video della ricetta Friccò di Benedetta Rossi per la trasmissione Fatto in casa per voi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.