È sempre mezzogiorno | Savarin di polenta con luganega e funghi ricetta Daniele Persegani

Nella puntata odierna di lunedì 17 gennaio della seconda stagione della trasmissione di cucina di Rai Uno dal titolo È sempre mezzogiorno condotta da Antonella Clerici, lo chef del buonumore Daniele Persegani ci ha proposto l’interessante ed appetitosa ricetta dal titolo Savarin di polenta con luganega e funghi.

È sempre mezzogiorno - ricetta Savarin di polenta con luganega e funghi di Daniele Persegani
Foto tratta dalla trasmissione di cucina È sempre mezzogiorno in onda su Rai Uno

Ecco quindi nel dettaglio gli ingredienti e la preparazione di questo appetitoso e ricco piatto dal titolo Savarin di polenta con luganega e funghi proposto per noi da Daniele Persegani nel corso della trasmissione di cucina dal titolo È sempre mezzogiorno in onda su Rai Uno!

Durata ricetta Savarin di polenta con luganega e funghi: 200 min

Ingredienti per 4 persone

  • 250 gr di farina di mais bramata
  • 100 gr di farina di mais fioretto
  • 1,4 lt di acqua
  • 50 gr di burro
  • 70 gr di formaggio grattugiato
  • sale

Per la salsa

  • 500 gr di luganega
  • 500 gr di funghi chiodini
  • 1 cipolla bianca
  • 50 gr di triplo concentrato di pomodoro
  • 250 ml di vino bianco
  • 1/2 lt di brodo vegetale
  • 1 noce di burro
  • sale e pepe
  • olio evo

Per il ripieno

  • 400 gr di caciotta dolce
  • 150 gr di tosone
  • farina gialla

Procedimento della ricetta Savarin di polenta con luganega e funghi da È sempre mezzogiorno

Iniziamo preparando la polenta: mescoliamo le due farine a secco. Facciamo quasi bollire l’acqua in una pentola capiente aggiungendo una noce di burro ed il sale. Versiamo le due farine a fontana iniziando a mescolare con una frusta.

Portiamo a bollore a fuoco lento facendo cuocere per circa 1 ora coprendo con un coperchio e mescolando di tanto in tanto. Terminata la cottura, mantechiamo la polenta fuori fuoco con il burro ed il formaggio grattugiato. Prepariamo il sugo soffriggendo, in una padella con un pò di burro ed un goccio di olio, la cipolla tritata aggiustando di sale e pepe.

Dopo qualche minuto, aggiungiamo la salsiccia tagliata a tocchetti facendola rosolare, a fuoco alto. Versiamo nella padella anche il concentrato di pomodoro e facciamo cuocere.

Versiamo il vino bianco, facciamolo sfumare prima di aggiungere i funghi chiodini che abbiamo, in precedenza, sbollentato in acqua per un paio di minuti.

Versiamo il brodo a ricoprire il tutto, copriamo con un coperchio e facciamo cuocere per circa 2 ore. Prendiamo una teglia per ciambelle, imburriamola e spolveriamola con la farina di mais. Versiamo metà della polenta, mettiamoci sopra il tosone o altro formaggio fondente tagliato a pezzetti e ricopriamo con la polenta rimasta.

Facciamo cuocere, dopo aver livellato la polenta, in forno caldo a 160° per 40 minuti. Una volta cotta, sforniamo la polenta capovolgendola sul piatto da portata e riempiamo l’interno della ciambella con il sugo di salsiccia e funghi.

Video della ricetta Savarin di polenta con luganega e funghi di Daniele Persegani

Qui di seguito trovi il link per vedere il video con tutti i passaggi utilizzati da Daniele Persegani per realizzare la ricetta Savarin di polenta con luganega e funghi tratta dal suo programma di cucina È sempre mezzogiorno in onda su Rai Uno

Link Videoricetta Savarin di polenta con luganega e funghi di Daniele Persegani

Se la ricetta “Savarin di polenta con luganega e funghi” tratta dal programma tv di cucina È sempre mezzogiorno vi è piaciuta e l’avete cucinata anche voi, lasciate il vostro commento e datele il vostro voto, saremo ben contenti di riportare le vostre opinioni.

Post suggerito

ricette pasta orto fantasia

Pasta orto e fantasia | Bietoline cotte e crude ricetta Enrica Della Martira

Ingredienti, procedimento e video della ricetta Bietoline cotte e crude di Enrica Della Martira per la trasmissione Pasta orto e fantasia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.