<script async src="//pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js"></script> <script> (adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-2153319944267299", enable_page_level_ads: true }); </script>

La Prova del Cuoco | Calamari arrostiti ricetta Gianfranco Pascucci

Nella puntata di giovedì 1 novembre della trasmissione di cucina La Prova del cuoco condotta da Elisa Isoardi, lo chef stellato Gianfranco Pascucci ci ha proposto l’interessante e gustosa ricetta dei calamari arrostiti e disposti a formare delle scenografiche rose, il tutto poi insaporito con un brodo piccante fatto sempre con degli scarti di calamari.

La Prova del Cuoco - ricetta Calamari arrostiti di Gianfranco Pascucci

Foto tratta dalla trasmissione di cucina La Prova del Cuoco in onda su RaiUno

Ecco quindi nel dettaglio gli ingredienti e la preparazione di questo appetitoso piatto dal titolo Calamari arrostiti proposto per noi da Gianfranco Pascucci nel corso della trasmissione di cucina dal titolo La Prova del Cuoco in onda su RaiUno!

Durata ricetta Calamari arrostiti: 40 min

Ingredienti

Per il brodo piccante di calamari
  • scarti e teste di 4 calamari,
  • 1 costa sedano,
  • 1 carota,
  • 1 cipolla,
  • 50g vino bianco secco,
  • 1 peperoncino piccante fresco,
  • 10g radice zenzero,
  • 2g miso chiaro,
  • 1/2 l brodo vegetale,
  • Olio e.v.o
Per i calamari
  • 4 calamari di media grandezza,
  • 1 lt di acqua salata al 15%,
  • 1 kg acqua e ghiaccio salata al 15%
Per la finitura
  • 4 rametti rosmarino,
  • 4 rametti mirto,
  • 4 foglie alloro,
  • Salsa citronette (olio, pepe, prezzemolo,buccia di lime, succo di limone)

Procedimento della ricetta Calamari arrostiti da La Prova del Cuoco

Tostiamo in un filo d’olio un battuto di sedano, carota, cipolla: uniamo teste e gli scarti dei calamari, sfumiamo col vino.

Copriamo con un coperchio e attendiamo che i calamari rilascino la loro acqua, quindi aggiungiamo due mestoli di brodo vegetale e cuociamo a fiamma bassa per 40 minuti.

Filtriamo il brodo, portiamolo a una temperatura di 70° e uniamovi il peperoncino e lo zenzero tritati e il miso. Lasciamo in infusione per due ore e filtriamo.

Cuociamo per 10 secondi i calamari puliti in acqua calda salata. Raffreddiamoli subito, immergendoli in acqua e ghiaccio per qualche istante.

Asciughiamoli con cura e tagliamoli in maniera sottile, dalla parte interna, per un carpaccio, avendo cura di separare la pelle più esterna dalla polpa.

Sovrapponiamo uno dopo l’altro i petali di calamaro, dividendoli in 4 porzioni. Al momento di servire scottiamo in una padella antiaderente le erbe con un filo di olio e disponiamole sul piatto.

Nella stessa padella, aggiungendo ancora un filo di olio, grigliamo i calamari solo da un lato a fiamma vivace, quindi adagiamoli sulle erbe come fossero petali e andando a comporre delle rose. Guarniamo con la citronette, affiancando al piatto una ciotolina di brodo piccantino appena tiepido.

Video della ricetta Calamari arrostiti di Gianfranco Pascucci

Qui di seguito trovi il video per vedere tutti i passaggi utilizzati da Gianfranco Pascucci per realizzare la ricetta Calamari arrostiti tratta dal suo programma di cucina La Prova del Cuoco in onda su RaiUno

Se la ricetta “Calamari arrostiti” tratta dal programma tv di cucina La Prova del Cuoco vi è piaciuta e l’avete cucinata anche voi, lasciate il vostro commento e datele il vostro voto, saremo ben contenti di riportare le vostre opinioni.

Nella puntata di giovedì 1 novembre della trasmissione di cucina La Prova del cuoco condotta da Elisa Isoardi, lo chef stellato Gianfranco Pascucci ci ha proposto l’interessante e gustosa ricetta dei calamari arrostiti e disposti a formare delle scenografiche rose, il tutto poi insaporito con un brodo piccante fatto sempre con degli scarti di calamari. ...

Review Overview

Ti è piaciuta questa ricetta?Lascia il tuo voto!

User Rating: Be the first one !
0

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.