Detto Fatto | Hamburger poetico ricetta Mattia Poggi

È stata la volta del tutor Mattia Poggi, protagonista del primo spazio dedicato alla cucina della puntata di martedì 5 novembre della trasmissione di cultura e spettacolo di Rai Due dal titolo Detto Fatto condotta dalla simpaticissima e bellissima Bianca Guaccero, prepararci la ricetta di un buonissimo secondo piatto di carne, un hamburger preparato con macinato e grasso di rognone che Mattia ha servito con una crema alla zucca e funghi porcini fritti.

Detto Fatto - ricetta Hamburger poetico di Mattia Poggi

Foto tratta dalla trasmissione di cucina Detto Fatto in onda su RaiDue

Ecco quindi nel dettaglio gli ingredienti e la preparazione di questo appetitoso piatto dal titolo Hamburger poetico proposto per noi da Mattia Poggi nel corso della trasmissione di cucina dal titolo Detto Fatto in onda su RaiDue!

Durata ricetta Hamburger poetico: 60 min + lievitazione

Ingredienti

Per l’impasto
  • 100 g farina manitoba,
  • 50 g farina di castagne,
  • 60 ml acqua,
  • 10 g burro,
  • 1 uovo,
  • 4 g lievito di birra secco,
  • 20 g zucchero,
  • sale
Burger:
  • 300 g macinato,
  • 100 g grasso di rognone
Farcia:
  • 10 foglie di cavolo nero,
  • 150 g polpa di zucca,
  • 2 fette di provola affumicata,
  • 2 funghi porcini freschi,
  • 50 g farina,
  • 1 uovo,
  • 50 g pangrattato,
  • olio di semi,
  • sale e pepe,
  • olio evo

Procedimento della ricetta Hamburger poetico da Detto Fatto

Preparate l’impasto mettendo in planetaria o in una ciotola, la farina manitoba o 0 e quella di castagne con il lievito secco, lo zucchero ed il burro morbido. Aggiungete l’acqua ed iniziate ad impastare, quindi inserite il sale e lavorate per 10 minuti circa.

Coprite la ciotola con l’impasto e lasciate lievitare per almeno 2 ore a temperatura ambiente. Formate i panetti da 180 g circa e lasciateli lievitare nuovamente sulla teglia fino al raddoppio del volume iniziale. Spennellate con l’uovo sbattuto e cuocete in forno preriscaldato e statico a 190° per 15 minuti.

Preparate il burger lavorando la carne macinata con il grasso di rognone tritato. Formate il burger e lo mettete a cuocere in padella, fino a far dorare su tutti i lati facendolo rimanere rosa al cuore.

Pelate la zucca e la tagliate a pezzettoni. Condite con olio e sale e la avvolgete in un foglio di carta d’alluminio. Cuocete in forno caldo a 180° per 20 minuti. Una volta cotta, la frullate con il mixer ad immersione in modo da ottenere una crema.

Pulite i porcini, li tagliate a fettine e li passate nell’uovo sbattuto e nel pangrattato. Li friggete in olio ben caldo fino a doratura. Scolate su carta assorbente. Fate stufare il cavolo nero in padella con olio ed aglio.

Tagliate a metà il panino. Sulla prima metà disponete il cavolo nero stufato. Adagiate sopra il burger e continuate con una fetta di scamorza (che potete far sciogliere leggermente in forno), la crema di zucca ed i porcini fritti. Chiudete il panino e servite con delle patatine fritte.

Video della ricetta Hamburger poetico di Mattia Poggi

Qui di seguito trovi il link per vedere tutti i passaggi utilizzati da Mattia Poggi per realizzare la ricetta Hamburger poetico tratta dal suo programma di cucina Detto Fatto in onda su RaiDue

Link Videoricetta Hamburger poetico

Se la ricetta “Hamburger poetico” tratta dal programma tv di cucina Detto Fatto vi è piaciuta e l’avete cucinata anche voi, lasciate il vostro commento e datele il vostro voto, saremo ben contenti di riportare le vostre opinioni.

È stata la volta del tutor Mattia Poggi, protagonista del primo spazio dedicato alla cucina della puntata di martedì 5 novembre della trasmissione di cultura e spettacolo di Rai Due dal titolo Detto Fatto condotta dalla simpaticissima e bellissima Bianca Guaccero, prepararci la ricetta di un buonissimo secondo piatto di carne, un hamburger preparato con macinato e grasso di rognone che Mattia ha servito con una crema alla zucca e funghi porcini fritti.

Review Overview

Ti è piaciuta questa ricetta?Lascia il tuo voto!

User Rating: Be the first one !
0

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.